ALKALISK_MM_Header_2000x620px.jpg

IKEA eliminerà le batterie alcaline non ricaricabili entro il 2021

Spreitenbach - 30-9-2020 | Prodotti

In seguito all’impegno di IKEA di ispirare e consentire alle persone di vivere una vita più sana e sostenibile in casa, tutte le batterie alcaline non ricaricabili saranno rimosse dalla gamma globale di arredamento per la casa entro ottobre 2021. Con questa decisione, IKEA vuole ispirare i consumatori che utilizzano di frequente le batterie a passare a quelle ricaricabili. Nel tempo, l’uso regolare consente ai consumatori di risparmiare denaro e ridurre i rifiuti domestici.

Diversi studi comparativi recenti sul Life Cycle Assessment dimostrano che l’impatto ambientale delle batterie alcaline è più elevato rispetto a quello delle batterie ricaricabili al nichel-metallo idruro (NiMH) se utilizzate nei comuni apparecchi domestici che hanno un elevato consumo energetico e che quindi vengono caricati regolarmente, come ad esempio giocattoli, torce elettriche, altoparlanti portatili o macchine fotografiche.

Già dopo 10 cariche di una batteria ricaricabile NiMH, come la gamma LADDA venduta nei negozi IKEA, le emissioni di gas serra sono più basse rispetto all’uso di batterie alcaline per ottenere la stessa quantità di energia. Quando si raggiungono circa 50 cariche, l’impatto ambientale complessivo delle batterie NiMH è pari o addirittura inferiore all’impatto dell’utilizzo di batterie alcaline.

 «I consumatori con elevato fabbisogno di batterie possono beneficiare della sostituzione di batterie alcaline con batterie ricaricabili. Ciò consente risparmi notevoli nel tempo, sia per l’ambiente che per il portafogli. IKEA ha venduto circa 300 milioni di batterie alcaline in tutto il mondo lo scorso anno, quindi vediamo un grande potenziale per ispirare la nostra clientela ad adottare nuovi comportamenti e utilizzare le batterie ricaricabili al massimo del loro potenziale», afferma Emelie Knoester, Business Area Manager di IKEA Range & Supply.

 L'anno scorso IKEA Svizzera ha venduto oltre 700.000 batterie alcaline. Circa il 20% di esse erano ricaricabili.

 «La nostra missione consiste nell’ispirare e permettere alle persone di vivere una vita più sana e sostenibile nel rispetto del pianeta. Eliminando gradualmente le batterie alcaline e concentrandoci sulla nostra gamma di batterie ricaricabili, stiamo facendo un passo avanti in questo senso, offrendo alla clientela una soluzione economica e conveniente per prolungare la vita dei prodotti e dei materiali e per ridurre i rifiuti», afferma Caroline Reid, Sustainability Development Manager di IKEA Range & Supply.

L’impegno è a livello globale e comprende la gamma di batterie alcaline ALKALISK. Al momento la batteria a bottone agli ioni di litio chiamata PLATTBOJ sarà mantenuta nella gamma, poiché alcune applicazioni attualmente in vendita presso IKEA richiedono l’uso di batterie a bottone.

Contatto

Simona Crivelli, Addetta stampa IKEA Svizzera
Müslistrasse 16, 8957 Spreitenbach

Mobile:
+41 79 439 69 92
E-Mail:
simona.crivelli@ingka.ikea.com